Facebook
Tweeter
Instagram
Instagram
Instagram

 

 

 

 

Logo-fmc-blu-giallo
 

skiareaombra

 

 

  • 1
  • 2
Prev Next

APERTURA IMPIANTI ESTATE 2018

APERTURA IMPIANTI ESTATE 2018

I nostri impianti di risalita sono in funzione anche d'estate! Madonna di Campiglio offre scenari naturalistici unici per chi ama la montagna, le passeggiate in quota. Le cabinovie Grosté, Spinale, Pradalago...

Read more

LISTINO PREZZI ESTATE 2018

LISTINO PREZZI ESTATE 2018

  Le nostre cabinovie sono aperte anche d'estate! Scopri il tariffario, gli sconti per gruppi, le riduzioni di prezzo dei tickets di risalita degli impianti. Madonna di Campiglio offre scenari naturalistici...

Read more
 

LAGO MONTAGNOLI

lago montagnoli estate

Realizzato dalla Società Funivie Madonna di Campiglio per potenziare il sistema di innevamento programmato, il Lago Montagnoli è situato in un ambiente naturale unico al cospetto delle Dolomiti di Brenta, patrimonio UNESCO dal 2009. Inserito in di una conca naturale preesistente, proprietà delle Regole di Spinale e Manez, il lago Montagnoli assume  l’aspetto di un vero e proprio lago alpino.

 

Una risorsa idrica capace di stoccare 200.000 metri cubi d’acqua e di produrre 500.000 metri cubi di neve sulle piste della Skiarea Campiglio in soli 5 giorni. L’acqua viene pompata dal torrente Sarca di Nambino (versante ovest 5 Laghi) superando un dislivello di 160 m attraverso un percorso di 1800 m. Il pompaggio dell’acqua avviene in primavera durante il disgelo in modo da non alterare il regime idrico del  torrente Sarca. Il lago d’inverno non ghiaccia grazie ad un sistema di aerazione che mantiene l’acqua sempre in movimento. E’ il più grande bacino d’innevamento artificiale mai realizzato in Italia.

Una meta estiva per gli escursionisti che possono godere di una passeggiata di 1 km attorno al lago.


Curato nei minimi particolari, il lago ha una forma naturale che lo integra perfettamente nel contesto ambientale.

Rispetto per il paesaggio. Il modello di riferimento a cui ci si ispirati è quello del lago alpino. Pascoli e i boschi ai piedi delle Dolomiti sono caratterizzati dalla presenza di massi calcarei affioranti. I massi presenti nell’area oggi occupata dal lago, recuperati durante i lavori sono stati riposizionati sulle sponde. La staccionata di contorno è stata realizzata in legno di larice grezzo non trattato, un legno molto durevole di provenienza locale. Alcuni abeti rossi sono stati piantati in gruppetti in modo da ricreare il mosaico di ambienti tipico del bosco d’alta quota.

 

Lo stagno sperimentale: all’estremità sud dell’invaso è stato realizzato un piccolo stagno sperimentale sulle cui rive sono state messe a dimora alcune piante tipiche degli ambienti umidi (gen. Carex, Juncus, Eriophorum). Lo stagno è un luogo di biodiversità in continua evoluzione, punto di riferimento per la riproduzione della rana di montagna e per l’abbeverata di molti animali  selvatici e uccelli.

 

DATI TECNICI:
Anno di realizzazione: 2014
Tempi di realizzazione: 6 mesi (da maggio ad ottobre)
Lunghezza: 360 m
Larghezza: 120 m
Profondità: 12 m
Superficie: 36.000 mq
Volume invaso: 191.656 mc

 

lago1

 

dovesitrovalago

 

lago2

 

 

Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2012 JoomlaWorks Ltd.

Gentile Visitatore,
il presente sito web utilizza cookie di tipo tecnico e cookie di “terze parti”.
E’ possibile prendere visione della privacy policy estesa e gestire l’utilizzo dei cookies secondo le Sue preferenze accedendo alla presente informativa.
Cliccando sul pulsante OK, verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente accedendo all’apposita informativa.